Direzione

I capi efficienti delegano e apprezzano il lavoro altrui. E’ scritto nella Bibbia, in Esodo 39:43 (NR): “E Mosè vide tutto il lavoro; ed ecco, essi lo avevano eseguito come il Signore aveva ordinato; lo avevano eseguito a quel modo. E Mosè li benedisse.”

I buoni dirigenti sanno riconoscere i propri limiti. E’ scritto nella Bibbia, in Deuteronomio 1:9 (NR): “In quel tempo io vi dissi: Io non posso da solo sostenere il peso di questo popolo.”

I veri capi sono dei servitori. E’ scritto nella Bibbia, in Luca 22:25,26 (NR): “Ma egli disse loro: I re delle nazioni le signoreggiano, e quelli che le sottomettono al loro dominio sono chiamati benefattori. Ma per voi non dev’essere così; anzi il più grande tra di voi sia come il più piccolo, e chi governa come colui che serve.”

I dirigenti devono offrire un esempio di duro lavoro. E’ scritto nella Bibbia, in Ecclesiaste 9:10 (NR): “Tutto quello che la tua mano trova da fare, fallo con tutte le tue forze; poiché nel soggiorno dei morti dove vai, non c’è più né lavoro, né pensiero, né scienza, né saggezza.”

Trattate chi è sotto la vostra direzione così come vorreste essere trattati. E’ scritto nella Bibbia, in Luca 6:31 (NR): “E come volete che gli uomini facciano a voi, fate voi pure a loro.”

Essere un capo non è sempre facile, ma non bisogna arrendersi. E’ scritto nella Bibbia, in 2 Cronache 15:7 (TILC) “Ora , invece, voi, uomini di Giuda, dovete essere forti e non perdervi di coraggio, perché il vostro impegno avrà la sua ricompensa.”

Un buon dirigente ascolta le indicazioni di Dio. E’ scritto nella Bibbia, Isaia 30:21 (NR): “Quando andrete a destra o quando andrete a sinistra, le tue orecchie udranno dietro a te una voce che dirà: Questa è la via; camminate per essa!”

Come dovrebbe essere un capo della chiesa di Dio? E’ scritto nella Bibbia, in 1 Timoteo 3:1-7 (NR): “Certa è quest’affermazione: se uno aspira all’incarico di vescovo, desidera un’attività lodevole. Bisogna dunque che il vescovo sia irreprensibile, marito di una sola moglie, sobrio, prudente, dignitoso, ospitale, capace di insegnare, non dedito al vino né violento, ma sia mite, non litigioso, non attaccato al denaro, che governi bene la propria famiglia e tenga i figli sottomessi e pienamente rispettosi (perché se uno non sa governare la propria famiglia, come potrà aver cura della chiesa di Dio?), che non sia convertito di recente, affinché non diventi presuntuoso e cada nella condanna inflitta al diavolo. Bisogna inoltre che abbia una buona testimonianza da quelli di fuori, perché non cada in discredito e nel laccio del diavolo.”

Dio offre il Suo aiuto a quei capi che si sentono inadeguati. E’ scritto nella Bibbia, in Giacomo 1:5 (NR): “Se poi qualcuno di voi manca di saggezza, la chieda a Dio che dona a tutti generosamente senza rinfacciare, e gli sarà data.”
I buoni dirigenti si organizzano per tempo. E’ scritto nella Bibbia, in Luca 14:28-30 (NR): “Chi di voi, infatti, volendo costruire una torre, non si siede prima a calcolare la spesa per vedere se ha abbastanza per poterla finire? Perché non succeda che, quando ne abbia posto le fondamenta e non la possa finire, tutti quelli che la vedranno comincino a beffarsi di lui, dicendo: ‘Quest’uomo ha cominciato a costruire e non ha potuto terminare ’.”

Un buon capo chiede consiglio agli altri. E’ scritto nella Bibbia, in Proverbi 15:22 (NR): “I disegni falliscono, dove mancano i consigli, ma riescono, dove sono molti i consiglieri.”

Un buon capo deve sviluppare la sua pazienza. E’ scritto nella Bibbia, in Proverbi 16:32 (TILC) “Chi è paziente è più di un eroe, chi domina se stesso è più di un conquistatore.”