Nomi

I nomi nella Bibbia spesso rappresentavano il carattere di una persona. È scritto nella Bibbia, in Genesi 32:27,28 (NR): “L’altro gli disse: ‘Qual è il tuo nome?’ Ed egli rispose: ‘Giacobbe’. Quello disse: ‘Il tuo nome non sarà più Giacobbe, ma Israele, perché tu hai lottato con Dio e con gli uomini e hai vinto’.”

Onorare il nome di Dio vuol dire onorare Dio stesso. È scritto nella Bibbia, in Esodo 3:14,15 (NR):: “Dio disse a Mosè: ‘Io sono colui che sono ’. Poi disse: ‘Dirai così ai figli d’Israele: ‘L’Io Sono mi ha mandato da voi ’. Dio disse ancora a Mosè: ‘Dirai così ai figli d’Israele: ‘Il Signore, il Dio dei vostri padri, il Dio d’Abraamo, il Dio d’Isacco e il Dio di Giacobbe mi ha mandato da voi ’. Tale è il mio nome in eterno; così sarò invocato di generazione in generazione.”

Un uso irrispettoso del nome di Dio porta ad una punizione. È scritto nella Bibbia, in Esodo 20:7 (NR): “Non pronunciare il nome del Signore, Dio tuo, invano; perché il Signore non riterrà innocente chi pronuncia il suo nome invano.”

Il nome di Gesù procura fede e guarigione. È scritto nella Bibbia, in Atti 3:16 (NR). “E, per la fede nel suo nome, il suo nome ha fortificato quest’uomo che vedete e conoscete; ed è la fede, che si ha per mezzo di lui, che gli ha dato questa perfetta guarigione in presenza di voi tutti.”

C’è salvezza nel nome di Gesù. È scritto nella Bibbia, in Atti 4:12 (NR): “In nessun altro è la salvezza; perché non vi è sotto il cielo nessun altro nome che sia stato dato agli uomini, per mezzo del quale noi dobbiamo essere salvati.”