Concupiscenza

La concupiscenza è una delle cose del mondo. E’ scritto nella Bibbia, in 1 Giovanni 2:16,17 (NR): “Perché tutto ciò che è nel mondo, la concupiscenza della carne, la concupiscenza degli occhi e la superbia della vita, non viene dal Padre, ma dal mondo. E il mondo passa con la sua concupiscenza; ma chi fa la volontà di Dio rimane in eterno.”

La concupiscenza in sé è un comportamento peccaminoso e spesso è usata come scusa per continuare a peccare. E’ scritto nella Bibbia, in Matteo 5:28 (NR): “Ma io vi dico che chiunque guarda una donna per desiderarla, ha già commesso adulterio con lei nel suo cuore.”

L’uomo bramoso ne pagherà le conseguenze. E’ scritto nella Bibbia, in Proverbi 6: 25-29 (NR): “Non desiderare in cuor tuo la sua bellezza, non ti lasciar prendere dalle sue palpebre; poiché per una donna corrotta uno si riduce a un pezzo di pane, e la donna adultera sta in agguato contro una vita preziosa. Uno si metterà forse del fuoco in petto senza che i suoi abiti si brucino? Camminerà forse sui carboni accesi senza scottarsi i piedi? Così è di chi va dalla moglie del prossimo; chi la tocca non rimarrà impunito.”

La grazia di Dio ci permette di dire “no” alla concupiscenza. E’ scritto nella Bibbia, in Tito 2:11,12 (NR): “Infatti la grazia di Dio, salvifica per tutti gli uomini, si è manifestata, e ci insegna a rinunziare all’empietà e alle passioni mondane, per vivere in questo mondo moderatamente, giustamente e in modo santo.”